Richiamo normativo contratto di locazione e noleggio unità da diporto: 

Con l’emanazione del regolamento che stabilisce le qualifiche professionali per la nautica, l’attività di locazione e di noleggio ha avuto finalmente una completa disciplina organica. L’art.1 della legge n. 172 dell’8 luglio 2003 di riforma della nautica, modificando la precedente normativa “Per locazione si intende il contratto con cui una delle parti si obbliga in cambio di un corrispettivo a far godere all’altra parte per un dato periodo di tempo l’unità da diporto. In tal caso l’unità passa in godimento autonomo del conduttore il quale esercita con essa la navigazione e ne assume la responsabilità. In tale regime l’unità è condotta con la patente nautica, se prescritta, e può imbarcare il numero dei passeggeri indicati nella licenza di navigazione”.

Nella prassi operativa per quanto concerne il contratto di noleggio, assume estremo interesse la novella apportata dall’art. 2 della legge n. 172/2003 alla lettera b) del comma 8° dell’art. 10 del d. l. n. 535/1996 (convertito nella legge n. 647/1996) che a sua volta abrogava il d. m. n. 731/1994, novella poi ribadita in toto dal nuovo codice sulla nautica da diporto.

In base alla nuova formulazione (artt. 47 – 49) il noleggio è quel contratto con cui una delle parti, in corrispettivo del nolo pattuito, «si obbliga a mettere a disposizione dell’altra parte l’unità da diporto per un determinato periodo da trascorrere a scopo ricreativo in zone marine o in acque interne di sua scelta, da fermo o in navigazione, alle condizioni stabilite dal contratto».

Il contratto di noleggio deve essere stipulato per iscritto ad substantiam (a pena di nullità) e va conservato a bordo in originale o in copia conforme.

Fonti legislative contratti di viaggio per il tramite delle agenzie viaggi e turismo:

La vendita di pacchetti e servizi turistici processati per il tramite delle agenzie viaggi e turismo, che abbiano ad oggetto servizi da fornire in territorio sia nazionale sia internazionale, è disciplinata – fino alla sua abrogazione ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 79 del 23 maggio 2011 (il “Codice del Turismo”) – dalla L. 27/12/1977 n° 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV), firmata a Bruxelles il 23.4.1970 – in quanto applicabile – nonché dal Codice del Turismo (artt. 32-51) e sue successive modificazioni e dalle disposizioni del codice civile in tema di trasporto e mandato, in quanto applicabili.

Scheda penali in caso di recesso da parte del cliente:

– dal giorno successivo alla prenotazione fino a 30 giorni prima della partenza 10%
– da 29 a 20 giorni prima della partenza 30%
– da 19 a 10 giorni prima della partenza 50%
– da 9 a 4 giorni prima della partenza 75%
– da 3 a 0 giorni prima della partenza 100% della quota di partecipazione – oltre alla quota di iscrizione e ai premi assicurativi, quest’ultimi facoltativi.

Il calcolo dei giorni non include quello del recesso, la cui comunicazione deve pervenire in un giorno lavorativo antecedente quello dell’inizio del viaggio.

Foglio notizie e documenti di viaggio:

48 ore successive dalla data di prenotazione verrà inviato al vostro account di posta elettronica il Foglio Notizie, che costituisce la scheda riepilogativa e/o voucher dell’escursione selezionata.  Nel Foglio Notizie sono indicati: data, luogo e orario definitivo di partenza ed il numero telefonico del nostro assistente, attivo 24h/7, per eventuali necessità, ritardi o imprevisti di qualsiasi genere il giorno della partenza. Eventuali modifiche del programma e dell’ordine delle visite dovute a ragioni tecnico/organizzative saranno riportate sul Foglio Notizie. È consigliato conservare il Foglio Notizie per tutta la durata del tour.